Il progetto

Il festival dei giovani storici di Lucca  anno 2018 – edizione zero

Young Historians Festival è il primo festival italiano di storia rivolto ai ragazzi in età scolare, dalle elementari alla scuola superiore. Quella che viene proposta per il 2018 è un’edizione zero, con la volontà di farla diventare un appuntamento fisso che qualifichi la città di Lucca nel senso dell’attenzione alla storia, alla formazione e alla didattica.

Si è scelto di organizzare un festival di storia rivolto ai giovanissimi e fatto da giovanissimi per un motivo inizialmente casuale. All’interno delle attività di ARVO – Archivio Digitale del Volto Santo, si sono svolte attività di formazione nei confronti degli allievi delle scuola media di Santa Maria a Colle e dei loro insegnanti. Al contempo ci si è resi conto che alcune scuole del territorio lucchese e dei territori limitrofi si erano occupate con successo di argomenti relativi alla città. L’istituto comprensivo di Licciana Nardi e quello di Camporgiano hanno vinto la VII di Raccontare il Medioevo, il Concorso Nazionale di Scrittura indetto dall’Istituto Storico Italiano per il Medioevo di Roma. La notizia era passata inosservata e nessuno a Lucca era a conoscenza di queste attività e di questi risultati. Così si è pensato di partire valorizzando il lavoro fatto e organizzando un congresso per questi giovani allievi, in modo da farli incontrare e confrontare sulle attività svolte.

Al contempo si è voluta creare un’occasione di incontro tra la città e questi giovani che si sono occupati della sua storia ampliando l’occasione del congresso a un festival della storia che coinvolgesse più attori e istituzioni, pubbliche e private.

Sono coinvolti nel progetto Young Historians Festival: ARVO – Archivio Digitale del Volto Santo, Amministrazione Comunale di Lucca, CRED – Centro Risorse Educative e Didattiche di Lucca, Biblioteca Comuncale Agorà, Oratorio San Giuseppe – Opera del Duomo di Lucca, Via Francigena Entry Point – Casa del Boia, LuccaLibri libreria caffè letterario, Libreria Ubik, La proprietà di Villa Buonvisi.

Lo scopo di questo ampio ventaglio di collaborazioni è di partire coinvolgendo la città, evitando che la manifestazione rimanga isolata e avulsa dal tessuto sociale e culturale. Per questo motivo si sono scelti per lo svolgimento degli eventi il giorno in cui cade la festa della Santa Croce di Maggio, ancora viva a livello cittadino, e il giorno successivo: 3 e 4 maggio 2018. La scelta è motivata anche dallo specifico argomento di questo primo appunto che riguarda appunto la leggenda del Volto Santo di Lucca.