Congresso dei Ragazzi 2023

Per vedere gli spazi clicca qui

Anche quest’anno si avvicina il Congresso dei Ragazzi, una manifestazione arrivata al sesto anno di vita con una partecipazione continua di ragazzi da tutta Italia.

Il 29 novembre infatti si terrà il Congresso dei Ragazzi, nell’ambito dello Young Historians Festival, che quest’anno si intitola:  “Gli oggetti e la storia, raccontare il passato attraverso i suoi resti materiali“.

Aprirà le porte la mattina, alle 9,30.

La sua peculiarità?
I ragazzi sono i relatori di tutti i materiali e delle ricerche storiche sviluppate durante l’anno con i loro insegnanti.
Gli adulti hanno solo la funzione di sostegno morale, logistico e di sicurezza… Tutto il resto è dedicato alla condivisione dei saperi tra ragazzi.

I giovani hanno molto da condividere se ci mettiamo nella condizione di ascoltarli in silenzio.

Il progetto è sostenuto con forza dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Quest’anno tra gli innumerevoli patrocini abbiamo anche quello della Regione Toscana.

Abbiamo scelto di farlo in prossimità del 30 novembre perché è il giorno della festa della Toscana e inoltre rappresenta una data significativa per tutti: è la giornata internazionale per l’abolizione della pena di morte, in ricordo della prima volta in cui uno Stato, il Granducato di Toscana, l’ha abolita il 30 novembre 1786.

Anche in questo modo si fa didattica: scegliendo di valorizzare la storia e celebrando le giornate importanti.

L’incontro sarà preceduto da un minuto di rumore per protestare contro la violenza di genere, coordinato dalle ragazze del liceo linguistico “Carlo Livi” di Prato.

Durante il congresso dei ragazzi la scuola secondaria di primo grado “Gaetano Ponte” di Palagonia (CT) darà l’annuncio di una nuova collaborazione tra gli istituti partecipanti per un gemellaggio con Lucca in occasione della Giornata della legalità 2024. Il 23 maggio di ogni anno, infatti, si commemorano le vittime di tutte le mafie, in particolare ricorda la Strage di Capaci, e anche lo Young Historians Festival intende muoversi in tal senso.

Infine annunciamo con piacere la partecipazione dei giovani redattori del MURF (Museo multimediale Rocche e Fortificazioni Valle del Serchio) con un progetto patrocinato dall’istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Barga.

Ancora una volta gli studenti del liceo artistico “Carlo Piaggia” di Viareggio hanno realizzato la locandina dello Young Historians Festival, grazie a una collaborazione che va avanti da anni e di cui siamo orgogliosi.

Complimenti per il progetto grafico dell’edizione 22/23 a Ilaria Lombardi, ex-allieva della 5 B Lam, diplomata la scorsa estate.